About the Post

Informazioni Autore

WORLD CUP A LONDRA

 

 

 

Avrà inizio giovedì 14 dicembre il tradizionale concorso all’Olympia di Londra.

Direttore di campo sarà il brasiliano G. Jorge con in giuria di appello D. Broome (olimpiadi Roma ’60).

14 – 12.00 – 155 a barrage / 15 – 21.00 – 160 a barrage / 16 – 21.00 – 155 a barrage /17 – 14.30 – 160 Longines W.C.  Class Horse TV / 18 – 20.45 – 160 – Olympia G.P. barrage.

Sono presenti i nostri cap.magg. A. Zorzi, car.sc. E. Gaudiano, L. De Luca.

Nella cat. 155 del 14, vinta dallo spagnolo A. Aznar, quarto posto (0-0) per il cap.magg. A. Zorzi su Ego van Orti.

Nel 160 a barrage, vinto da M.vanVleuten su Arera, buona prova(4°) di L. De Luca su Limestone Grey(0-4).

Il cap. magg. A. Zorzi 12° su Ego van Orti (4).

Il G.P. Longines W.C. è stato disputato su di un percorso impegnativo, reso difficile dal campo di gara dalle dimensioni molto ridotte(27×70).  Richiedeva quindi molto impulso.

Soltanto quattro quindi al barrage che, sulla velocità ha visto il trionfo dello specialista francese J. Epaillard  su Toupie  davanti allo straordinario talento S. Brash su Ursula.

Il migliore dei nostri (11°) è stato il cap.magg. A. Zorzi su Contanga (4) troppo sulla mano malgrado la bravura del cavaliere.  Caspar, montato dal car.sc. E. Gaudiano era senza impulso ed ha dovuto compiere degli sforzi straordinari (12).  Limestone Grey, montato da L. De Luca era con la schiena ferma (12): i lettori confrontino l’uso che fa del posteriore con quello del vincitore oppure con quello dello svedese P. Friedricson(4°).

Il cap.magg. A. Zorzi su Contanga, ha vinto il G.P. di Olympia (0-0) davanti a H. Smolders e M. Whitaker.   Cavallo di grande qualità e, soprattutto, sano: infatti già nel percorso base era molto più equilibrato del giorno precedente.  Nel barrage poi era in equilibrio perfetto:  BRAVO Alberto!!!

Un buon 7° posto per il car.sc. E. Gaudiano su Caspar (0-4).

Carlo Cadorna

2 Responses to “WORLD CUP A LONDRA”

  1. sebastiano comis #

    Da quello che si è visto a Londra e a Liverpool, Gaudiano tiene per non più di 10 ostacoli. A quel punto non ha più gambe e il controllo del cavallo – Caspar – va a farsi benedire. Dato che ha solo 31 anni, un buon preparatore atletico potrebbe ancora aiutarlo.

    6 Gennaio 2018 at 21:24 Rispondi
    • lastriglia #

      A mio parere Gaudiano paga la fretta di fare risultato: Caspar poi l’ho visto con i miei occhi saltare larghi di 150 con le redini di ritorno tiratissime tre anni fa. Queste cose si pagano! Infatti il cavallo ha avuto un lungo periodo di crisi, probabilmente dovuta a problemi muscolari sulla schiena. Ora sembra essersi ripreso ma la sua preparazione atletica è ancora indietro: il cavallo è poco riunito e quindi è lento nelle sue risposte. Per questo motivo tende a lasciarsi andare negli ultimi salti e non credo che il cavaliere possa fare molto….

      7 Gennaio 2018 at 12:21 Rispondi

Lascia un commento