About the Post

Informazioni Autore

WORLD CUP A LIONE

lione

 

 

 

 

Ha avuto inizio la tappa di coppa del mondo di Lione (Francia).

Percorsi del francese G. Bodo.    Ecco il programma:

  • 03 – 13.15 – 150 2 fasi / 16.00 – Freestyle Dressage / 20.00 – Longines G.P. 160
  • 04 – 20.30 – equita masters 160 2 percorsi
  • 05 – 15.30 – Longines World Cup 160

visibile su www.equitalyon.tv/eu     Class TV FEI tv – Presenti i nostri P.G. Bucci, car. sc. E Gaudiano, cap.magg. A Zorzi.

Il G.P. di dressage è stato stravinto da I. Werth su Emilio, davanti a P.Kittel e B. Ferrer Salat.  Ho potuto vedere soltanto Emilio ed è stato presentato in modo perfetto dalla sua amazzone:  ma al trotto ed al galoppo riunito il cavallo non usa la schiena  ed i posteriori, soprattutto al galoppo, sforzano con i garretti.  Il cavallo quindi, non è (ancora) veramente riunito anche perché trattasi di struttura macchinosa che richiede molto tempo:  forse il punteggio che gli è stato attribuito era eccessivo.  (Si può vedere su equitalyon).  Bella presentazione di P. Kittel, piena di impulso;  molto precisa quella di D. Schneider.

Nella 150 a due fasi, eccellente prova del car. sc. E. Gaudiano su Caspar, apparso in buone condizioni: con un percorso da par suo ha vinto precedendo D. Lennon e P. Leprevost.

Nel G.P. Freestyle, nuova vittoria di I. Werth: questa volta l’ho veramente ammirata. Prima di entrare in campo il suo cavallo (Emilio) era alquanto pesante sulla mano ma, mano a mano che scorreva la ripresa, il cavallo andava sempre meglio fino ad arrivare alla completa decontrazione proprio sull’alt finale: magnifica la musica di Beethoven.  Cosa volete di più?  Il Suo segreto è l’inforcatura forte e la mano leggerissima.   Di tutto rispetto la seconda, B. Ferrer Salat su Delgado cavallo veramente ben preparato ed il terzo Deja che P. Kittel monta davvero bene e che mostra sempre tanto impulso.

Il G.P. Longines 160 è stato vinto dall’irlandese Mac Auley su Miobello (percorso su Equita Tv) davanti a S. Guerdat su Bianca e P. Leprevost su Vagabond.  Ottimo 9° posto (0-0) del cap. magg. A.Zorzi su Danique.

Nella 150 a due fasi vinta da J. Epaillard secondo posto (solito grande percorso!) del car.sc. E.Gaudiano su Chalou e terzo di P.G. Bucci su Heartbreaker.

All’Equita Masters hanno partecipato venti concorrenti selezionati nelle gare precedenti:  ha vinto un ottimo P. Devos davanti a L. Hough.  Ma il migliore è stato (3°) il cap. magg. A. Zorzi che ha presentato l’ottima Contanga(A. Onassis) in perfetto equilibrio e piena d’impulso (visibile su Equita TV).

Il G.P. World Cup Longines ha offerto un bellissimo percorso base ed un barrage combattuto e divertente.  Ha vinto, grazie alla maggiore esperienza del suo cavallo, S. Delestre su Ryan davanti a H, von Eckermann su Marylou.  Al terzo posto il fuoriclasse S. Guerdat su Bianca.

La rivelazione del concorso è stato, a mio avviso, P. Devos, 4° su ClaireZ, che ha trovato la giusta chiave per esprimere il suo grande talento.  Al 7° posto due eccellenti percorsi di P.G. Bucci su Driandria, molto migliorato.  In sintesi, un bellissimo concorso che ha fatto vedere della grande equitazione!

Carlo Cadorna

2 Responses to “WORLD CUP A LIONE”

  1. giuseppe maria de nardis #

    Davvero molto bene gli italiani in gara.
    Ottimo Bucci con Driandria, un doppio netto in GP rispettando in pieno la sua ancor giovane cavalla.

    giuseppe maria de nardis

    7 Novembre 2017 at 20:31 Rispondi
    • lastriglia #

      Si, mi è piaciuto molto: e non credo che siano un caso i grandi miglioramenti di Janika Sprungher.

      8 Novembre 2017 at 06:54 Rispondi

Lascia un commento