About the Post

Informazioni Autore

GLOBAL CHAMPIONS TOUR A VALKENSWAARD

 

 

 

 

 

Ha avuto inizio il GCT di Valkenswaard con la direzione di U. Vezzani.  E’ presente (gioca in casa) il nostro cap.magg. A. Zorzi.  questo il programma:

  • 10 – 18.15 – 155 a tempo
  • 11 – 15.30 – 155 a tempo di qualificazione
  • 11 – 19.00 – 160 a barrage G.P.
  • 12 – 18.00 – 150 a barrage         visibile su GCT TV

Il 10 il cap.magg. A. Zorzi ha compiuto un ottimo percorso nella cat. bassa su Danique che ha mostrato qualche progresso, soprattutto nella cadenza.

Nella categoria 155 a tempo, vinta da K. Farrington su Creedence con un percorso perfetto, ottima prova, di lavoro, per il cap. magg. A. Zorzi su Fair Light.  Da rimarcare anche la grande prova di Admara (C. Lopez):  osservino i lettori la leggerezza nella mano ed il marcato sollevamento della groppa sui salti, due aspetti che sono strettamente collegati tra di loro.

La  categoria 155 a tempo di qualificazione, si è disputata come una categoria di equitazione: il percorso era così ben disposto che ha permesso ad una trentina (28 netti) di cavalli di fare dello stile:  purtroppo il nostro cap.magg. A. Zorzi è partito con Fair Light alquanto sulla mano e, quando l’ha alleggerita all’ingresso della gabbia la cavalla non si è tirata indietro (4) trovando il suo equilibrio soltanto sugli ultimi salti.

Nel G.P. Longines, percorso di giusta difficoltà e proporzionato all’alto livello dei partecipanti che ha visto la vittoria del belga F. Schuttert davanti ai tedeschi Ehning ed Ahlmann.  Il nostro cap.magg. A. Zorzi ha compiuto un percorso base prudente e ben montato (0);  nel barrage, quando ha dovuto aprire il gas, si sono viste le disarmonie di Fair Light (4).  Ha comunque conseguito un risultato soddisfacente.

La 150 a barrage è stata vinta dal grande cavaliere belga N. Bruynseels su Lady Cracotte davanti ad E. Van der Vleuten (padre) che ha fatto vedere come con una buona tecnica si possa quasi vincere senza muovere un dito!

Carlo Cadorna

5 Responses to “GLOBAL CHAMPIONS TOUR A VALKENSWAARD”

  1. sebastiano comis #

    Ancora una magia di Vezzani, che con 49 partiti ha avuto 10 netti. Il solito 20%.Lady Cracotte, nata e allevata in Italia, dove ha gareggiato fino a tutto il 2017. Ma non c’era da
    noi nessun cavaliere in grado di portarla questi livelli.

    12 Agosto 2018 at 22:36 Rispondi
    • lastriglia #

      La ringrazio per l’informazione che conferma quanto andiamo dicendo da tempo: invece il cavaliere Bruynseels è sempre in armonia con il movimento dei suoi cavalli ed attua (costretto da un problema fisico) quella norma consigliata sempre dagli istruttori del dopoguerra: andare a saltare guardando dall’altra parte allo scopo di aumentare la concentrazione sul “sentire il cavallo”.

      13 Agosto 2018 at 04:37 Rispondi
  2. sebastiano comis #

    Nata a Predosa, Alessandria, tutt’ora di proprietà della allevatrice Raffaella Destro. Ma per poco ancora, immagino.

    13 Agosto 2018 at 08:05 Rispondi
  3. sebastiano comis #

    Su internet si può vedere l’ultimo GP disputato in Italia, a Vermezzo, da Lady Cracotte.
    IL cavaliere non è male, ma la differenza rispetto alla monta attuale è abbastanza evidente. Redini molto più corte e molte più chiamate tra un ostacolo e l’altro.

    13 Agosto 2018 at 12:28 Rispondi
    • lastriglia #

      La cavalla è di grande qualità ed attitudine ma spreca molti dei suoi mezzi (osservare la distanza tra la pancia e le barriere) perché è rigida nella schiena (sulla tensione dorsale che Bruynseels le richiede allo scopo di ottenere l’equilibrio e l’impulso necessari per saltare a quel livello) : è utile fare un paragone con il cavallo di van Vleuten che invece ha la schiena ben ginnasticata. Alla resistenza della mano deve cedere con la bocca, flettere le cerniere posteriori ed inarcare la schiena: glielo si insegna soprattutto al passo.

      13 Agosto 2018 at 18:18 Rispondi

Lascia un commento