About the Post

Informazioni Autore

GLOBAL CHAMPIONS TOUR A PARIGI EIFFEL

 

 

 

 

 

Inizia a Parigi l’undicesima tappa del GCT.   Il direttore di campo è il francese G. Bodo.  Questo il programma:

  • 05 – 17.00 – 155 a tempo
  • 06 – 15.40 – 160 a tempo di qualificazione
  •       – 19.15 – G.P. 160 a barrage
  • 07 – 14.50 – 155 a barrage visibile su www.globalchampionstour.com/events/2019/paris/result

Sono presenti i nostri cap.magg. A. Zorzi ed av.sc. L. De Luca

Nella categoria 155 a tempo bella e meritata vittoria dell’irlandese D. Kenny su Christos: osservino i lettori l’insieme della mano con la bocca del cavallo che nel terzo tempo deve poterla allungare in avanti. Ottimo percorso dell’av.sc. L. De Luca su Soory (2°)che ha ben montato anche Halifax nella categoria bassa.  Di rilievo anche il percorso di N. Bruynseels su Delux.

Nella categoria 160 a tempo di qualificazione nuova grande prova dell’av.sc. L. De Luca in evidente grande forma:  ha infatti presentato Soory migliorata e ben registrata e l’ha montata in gara in modo perfetto (1°). Dietro di lui buoni percorsi di K. Staut, P. Fredricson e C. Ahlmann.

Il G.P. 160 a barrage ha visto trionfare C.Ahlmann su Take a Chance, sempre decontratto ed in equilibrio in modo esemplare. Al secondo posto l’ottima amazzone belga Celine Scoonbroodt davanti alla sempre ottima coppia francese Leprevost-Staut.

Il nostro av.sc. L. De Luca ha montato Halifax che non era nella situazione migliore quanto a decontrazione.

Nella categoria 155 a barrage altra grande prova di C. Ahlmann questa volta con Ailina (è una questione di manico e di cervello) che, anch’essa, si avvale di un uso libero e perfetto della linea dorsale. Ai posti d’onore l’egiziano A. Said e l’inglese B. Maher.

Osservino i lettori l’assetto di Ahlmann: in particolare come esso scenda e si fermi sui piedi, bene appoggiati sulle staffe. Senza di esso la leggerezza e la decontrazione non vi possono essere.

Carlo Cadorna

Ancora nessun commento.

Lascia un commento