About the Post

Informazioni Autore

FINALE WORLD CUP A LAS VEGAS

guerdat paille

 

 

 

 

 

Come ho già anticipato(Ultime notizie) si è svolta a Las Vegas la finale della coppa del mondo di S.O. e di Dressage.

E’ stata una bella gara con percorsi difficili e molto impegnativi per i cavalli secondo l’uso americano (larghi molto ampi e combinazioni strettine) che richiedono molto impulso ed equilibrio anche per stare nel tempo.   Costruttore Tony d’Ambrosio.

Ha vinto lo svizzero Steve Guerdat su Paille  in buona misura grazie alla qualità di questo cavallo allevato e preparato da Michel Hècart.

La vera vincitrice morale e tecnica è stata Penelope Leprèvost su Vagabond de la Pomme che ha eseguito dei percorsi perfetti(2°).

leprevost vagabond

 

 

 

 

Già da tempo avevo avvertito che questa amazzone si era messa agli ordini della grande istruttrice americana Katy Monahan (“Coppa a Stoccarda”) e prevedevo grandi cose:  bene!!! Sono arrivate…. E sono certo che ne porterà altre nei prossimi mesi a cominciare dagli europei.

Al terzo posto lo straordinario giovanissimo Bertrand Allen su Molly Malone davanti alla sempre eccellente Bezzie Madden su Simon che, unitamente a Penelope, ha realizzato i percorsi tecnicamente migliori.

Dei tedeschi, su percorsi poco adatti alla loro equitazione, è emerso il solo H.D. Dreher su Cool and Easy. Da rilevare anche i buoni percorsi di Fuchs su Future.

Era presente il nostro Luca Moneta su Connery che ha effettuato tra i migliori percorsi in assoluto, mandando in visibilio il pubblico.

Si è classificato 21° soltanto per degli errori di scarso rilievo avendo dimostrato di essere uno dei migliori cavalieri del mondo!

^^^^^^^^^^^^^^

riunione2

 

 

 

 

 

Nella finale di dressage (Reem Accra) scontata conferma con punteggio record di C. Dujardin su Valegro (94%).

Al secondo posto Gal su Undercover (84%), sempre troppo chiuso, con i posteriori poco impegnati. Gal è un esecutore straordinario ma la sua non è equitazione e non ha niente di artistico. Si dovrebbe vedere un cavallo pieno di impulso che ha ritrovato la sua piena libertà sotto il cavaliere per esprimersi al meglio.  Invece il cavallo di Gal è un povero schiavo!

Al terzo posto la tedesca J. von Bredow su Unee (80%) che è modesta nella locomozione e nella leggerezza.

werth

 

 

 

 

Soltanto sesta (77%) I. Werth su El Santo che a mio parere è l’unica (a parte la Dujardin) che ha fatto una ripresa corretta e …sa montare a cavallo. Ma oggi il dressage è nelle mani di giudici che di Equitazione ne masticano poca!!!!!!

Carlo Cadorna

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

2 Responses to “FINALE WORLD CUP A LAS VEGAS”

  1. Naty #

    Sono d’accordo con lei ma il mio voto va a Flexible perché i suoi 19 anni lo rendono un vero guerriero.un ottimo atleta. Un cavallo straordinario che mi ha emozionato tantissimo.

    22 Aprile 2015 at 23:33 Rispondi
    • lastriglia #

      Vero, ma il rapporto con la mano del suo cavaliere non è perfetto: per questo lo metto un buco più indietro…

      23 Aprile 2015 at 06:02 Rispondi

Lascia un commento