About the Post

Informazioni Autore

COPPA DEL MONDO A MECHELEN

 

 

 

 

La coppa del mondo si sposta a Mechelen in Belgio con la direzione tecnica di E. Geysemans.  Questo il programma:

  • 27 – 21.45 – 170 a tempo.
  • 28 – 19.45 – 150 a barrage
  • 29 – 20.15 – G.P. 150 a barrage
  • 30 – 14.30 – Longines W.C. 160 due percorsi  visibile su Clipmyhorsetv e FEI tv.org

Sono presenti i nostri P.G. Bucci, L. De Luca e F. Bologni.

Nella 170 a tempo, vinta dal belga Bruynseels, buon quarto posto di P.G. Bucci su Cochello.

La 150 a barrage è stata vinta da L. De Luca su Evita (8 anni!!) davanti al belga C. Vanderhasselt.

L. De Luca, in gran forma, ha vinto anche la 145 a tempo su Cheindira. Nella 150 a barrage, due giri con Evita sempre in difesa (a che pro??).

Il G.P. Longines Coppa del Mondo, ha selezionato i cavalli con maggiore copertura, oggettivamente i meglio preparati e anche montati: prima K. Staut ha effettuato un percorso perfetto, tagliando tutto il possibile, con Cannary;  quindi H. Smolders con Don VHP bellissimo percorso ma meno preciso. Beerbaum in gran forma con Casello ha perso la concentrazione lasciando il campo a  C. Ahlmann con Clintrexo molto progredito e leggero che ha consentito al cavaliere tedesco una maggiore velocità (- 1 sec.) e quindi la vittoria ben meritata.     In conclusione una bellissima gara che ha fatto vedere un’equitazione di altissimo livello.

L. De Luca ha dato il massimo con Armitages Boy, ma le numerose difese del cavallo non gli hanno consentito di stare nel tempo (+ 1,50).

Carlo Cadorna

4 Responses to “COPPA DEL MONDO A MECHELEN”

  1. sebastiano comis #

    Nella 150 di ieri la bravissima Evita non ha recuperato nei pochi minuti tra il primo giro e il barrage. Nel GP di oggi il tempo era troppo stretto (era già successo venerdì) ma questa volta la giuria non è intervenuta, col risultato di 18 fuori tempo su 33 che hanno finito il percorso.. Anche per questo, pur con una partecipazione di livello molto più alto, i netti sono passati dal 50% di Londra al 10% di oggi. Mah!

    30 Dicembre 2018 at 19:30 Rispondi
    • lastriglia #

      Io ritengo che il tempo stretto sia una modalità moderna(tecnicamente valida e rispettosa del benessere dei cavalli) per determinare la selezione. Guardi il secondo filmato che ho postato nell’articolo “Ai lettori”.

      31 Dicembre 2018 at 07:18 Rispondi
  2. sebastiano comis #

    Lo stesso direttore di campo ha riconosciuto (WSJ) che i 71 sec. erano stretti, ma ha concluso che il barrage così è stato magnifico. Io invece (e penso anche il pubblico) preferisco il 20% di Vezzani, che non obbliga a scapicollarsi e lascia spazio a qualche buon cavallo e a qualche buon cavaliere in più. La finale a quattro va bene per i mondiali (dove invece l’hanno tolta).
    Con l’occasione, auguri.

    31 Dicembre 2018 at 09:46 Rispondi
    • lastriglia #

      Io ho osservato soltanto che i quattro selezionati sono quelli che hanno compiuto i percorsi migliori.. Non così sabato dove nella 150 ha vinto un binomio scadente: credo che questo fatto abbia spinto lo chef d. p. a qualche malizia nel tracciato del G.P.

      31 Dicembre 2018 at 15:55 Rispondi

Lascia un commento