About the Post

Informazioni Autore

COPPA DEL MONDO A BORDEAUX

the LONGINES FEI WORLD CUPª JUMPING BY EQUIDIA LIFE,

 

 

 

 

 

Su di un magnifico percorso costruito da Uliano Vezzani si è disputata la penultima tappa di coppa del mondo a Bordeaux (l’ultima a Göteborg). Osservino i lettori come gli ostacoli costruiti dal nostro direttore di campo sono molto più saltabili: questo non li rende certo più facili ma più gradevoli per i cavalli che non rischiano di farsi male.

Grande prestazione di Luca Moneta in sella a Connery:  ha montato con grande classe un cavallo sempre più in avanti:  nel barrage ha preso qualche rischio ed ha commesso un errore (10°). La sua prestazione vale oro perché Luca combatte con una 500 contro delle Ferrari.

La gara è stata vinta dal giovanissimo irlandese Bertrand Allen su Romanov: il suo segreto è che ha sempre i cavalli con la schiena alta grazie ad una mano di seta ed un tatto equestre (coordinamento degli aiuti) incredibile.

Ha dato un secondo a L. Beerbaum su un Chaman in grande forma.

Al terzo posto M. Ehning su un nuovo cavallo di grande qualità.

In progresso i francesi T. Anciaume e la coppia Leprevost-Staut.

Da rilevare i due errori in combinazione di R. Kessler: le combinazioni mettono alla prova la capacità dei cavalli di usare la schiena per coordinarsi. Quindi la cavalla ha la schiena ferma checchè ne dicano i due commentatori!

^^^^^^^^

Il gran premio è stato vinto da D. Deusser su Espyrante  che ha preceduto di UN SECONDO K. Staut su Silvana:  due percorsi bellissimi da parte di due cavalieri capaci di cambiare un cavallo con il loro lavoro.  I lettori ricorderanno come Espyrante era potente ma legnoso: ora non lo è più tanto che ha potuto girare strettissimo!

Carlo Cadorna

3 Responses to “COPPA DEL MONDO A BORDEAUX”

  1. Uliano Vezzani #

    Ill.mo Sig. Colonnello,
    leggo sempre i suoi commenti e mi piacerebbe incontrarLa o semplicemente fare una chiacchierata anche per telefono.

    A presto, cordiali saluti.
    Uliano Vezzani.

    9 Febbraio 2015 at 20:37 Rispondi
  2. giuseppe maria de nardis #

    Auguro a Moneta di trovare un proprietario lungimirante che gli affidi delle giovani promesse e dei cavalli maturi da reinterpretare.
    Lungimirante quanto il proprietario dei cavalli del giovanissimo Allen (19 anni), l’altro cavaliere irlandese Billy Twomey (37 anni), che evidentemente capisce di cavalli e di uomini. E come non pensare a Carl Hester, proprietario di Valegro, e Charlotte Dujardin.
    L’altra bella notizia, oltre a Moneta, è che ai vertici dei costruttori di percorsi in Salto Ostacoli e in XC spiccano due italiani (Vezzani e della Chiesa).

    giuseppe maria de nardis

    10 Febbraio 2015 at 15:09 Rispondi
    • lastriglia #

      Ho visto che Moneta ha alcuni cavalli molto interessanti, credo da reinterpretare: bisogna vedere in che condizioni fisiche sono.. Uno si chiama Quarius e mi piace molto! Prima lo montava un altro cavaliere italiano…

      10 Febbraio 2015 at 18:44 Rispondi

Lascia un commento